http://www.piazzaffari.org

Corso di analisi tecnica - 1^ lezione -  

dott. Natale Lanza

Per iscriverti ai servizi di Piazzaffari.org vai a :  http://www.liste.it

 

PRINCIPI GENERALI 

C’era una volta……  Charles Dow (più noto, in binomio con Jones, per la creazione dell’indice Dow-Jones) il quale paragonava gli andamenti di Borsa alle maree.

Come, infatti la progressiva accentuazione o il progressivo indebolimento delle successiva ondate rivela una fase di alta marea o una di bassa marea, così un indice di Borsa o il prezzo di un titolo, tradotto in grafico, rispecchia un ciclo al rialzo quando le fluttuazioni successive toccano punte sempre maggiori e, viceversa, rispecchia un ciclo al ribasso quando le fluttuazioni successive toccano livelli sempre minori.

Questa concezione rappresenta la prima pietra di quell’edificio che va sotto il nome di “analisi tecnica di borsa” e racchiude in sé, nella sua estrema semplicità, il germe di tutte le evoluzioni che si sono succedute fino a oggi.

Emergono, principalmente, due concetti basilari:

-   la possibilità di rilevare l’esistenza di una tendenza attraverso l’osservazione di una successione di picchi e avvallamenti crescenti (tendenza al rialzo) o decrescenti (tendenza al ribasso);

-    lo sganciamento dello studio dei prezzi dall’esame dei fattori economici, sociali, ambientali, ecc. che incidono sulla loro formazione.

Quest’ultimo aspetto, in particolare, caratterizza l’analisi tecnica sulla base del principio che i prezzi scontano tutto: non solo gli aspetti economici di fondo, ma anche speranze, paure, umori, razionali e irrazionali, dei compratori e dei venditori; tutti fattori che, normalmente, sono ritenuti inquantificabili ma che, invece, alterano sistematicamente e significativamente il valore teorico di un bene quotato.

Vai all'indice

 

Copyright ©1998-2006 All Rights Reserved.