http://www.piazzaffari.org

 

Corso sui FUTURES - 1^ lezione -

tenuto dal Paolo Edorado Morchio

 


CONCETTI GENERALI


Un cenno storico

Il mercato dei Futures ha origine agli albori del 1800.Nel 1848 venne fondato il Chicago Board Of Trade,primo mercato dove vennero scanbiati contratti futures regolamentati.
I primi contratti ebbero come merce di riferimento il grano,mentre bisogna aspettare il 1972 per veder comparire i primi Futures su valute scambiati presso l'Internationa Monetary Market.Poco dopo le contrattazioni vennero ampliate ai tassi d'interesse,mentre il 24 Febbraio del 1983 il Kansas City Board Of Trade diede il via al primo scambio di Futures sugli indici,il Line Composit Index.Da lì fino ai giorni nostri fu un susseguirsi di nuove nascite che oggi danno vita a uno dei mercati più affascinati del mondo,il vero territorio dove quotidianamente si ritrovano migliaia di professionisti del settore,ma che,come vedremo,è più semplice di come si possa pensare,basta conoscerne le regole ed i principi.

Cosa è un contratto Future

Siamo quindi alla linea di partenza.Iniziamo ad analizzare cosa è un Future in senso generale prima di prendere in esame il FIB,ovvero il Future sul MIB 30.

Un "Future Contract" in Inglese significa "contratto a realizzazione futura" e viene di norma definito solo Future per comodità.Tecnicamente la definizione di Future può essere riassunta in quanto segue:

Un contratto con il quale due parti contraenti si accordano sulla compravendita di una determinata merce, stabilendo oggi il prezzo e la quantità della merce in oggetto,ma rimandando la consegna della stessa ad una data futura 
prestabilita nel contratto stesso.

Facciamo un piccolo esempio per semplificare il tutto. Supponiamo che Bianchi produca e coltivi Caffè, mentre Verdi abbia una torrefazione a livello industriale. Ambedue per andare in utile nel prossimo esercizio devono:il primo 
vendere almeno 1.000 sacchi di caffè a 100 lire, mentre il secondo deve comprare 1.000 sacchi di caffè per assicurarsi la produzione sul mercato,ma non deve pagarli più di 100 lire al sacco.Bianchi allora stipula un contratto con Verdi in cui si inpegna a vendere allo stesso Verdi 1.000 sacchi di Caffè a 
100 lire al sacco che verranno consegnati ad un anno dalla data della stipula del contratto.(La data,la quantità ed il prezzo sono fittizzi e scelti per pura facilità di calcolo).
Ecco un esempio di Contratto Future,semplice vero? In effetti 
i primi contratti di questi tipo vennero scambiati proprio fra commercianti di vario settore,mentre col passare del tempo e l'introduzione presso tutte le borse mondiali ne fecero lo strumento speculativo per eccellenza.
Ma torniamo per un attimo ai due nostri amici,il sognor Bianchi ed il signor Verdi.La domanda spontanea che nasce è :" a chi giova un contratto del genere?".La risposta è,strano ma vero,che conviene a tutti e due,perchè 
assicura un potenziale profitto ad entrambi.Come?Facciamo 
anche qui due esempi.

1)  Siamo alla scadenza del contratto, vale a dire che è passato un anno dalla stipula (ricordate che Bianchi doveva consegnare il caffè un anno dopo la stipula del contratto) e durante quest'anno una serie di avversità climatiche hanno 
rovinato ¼ del raccolto mondiale di caffè.Essendo l'offerta minore rispetto ad un anno prima mentre la domanda sul mercato è rimasta invariata se non aumentata,il prezzo del caffè è destinato inevitabilmente a salire,e supponiamo che venga scambiato a 125 lire al sacco.Ma Verdi ne acquista 
1.000 sacchi da Bianchi a 100 lire,secondo quanto avevano stipulato un anno prima,garantendosi un risparmio,che si traduce in guadagno,di 25 lire al sacco,cioè del 20%. Mica male vero?

2)  Facciamo ora il ragionamento contrario.Siamo sempre alla scadenza del nostro contratto,ma nell'anno trascorso dalla stipula il raccolto del caffè è stato particolarmente rigoglioso,tanto da far aumentare l'offerta e far quindi 
inevitabilmente scendere il prezzo del caffè stesso fino a 80 lire al sacco.Bianchi però venderà 1.000 sacchi di caffè a Verdi a 100 lire secondo quanto avevano stipulato un anno prima,garantendosi un guadagno di 20 lire in più al sacco 
rispetto al prezzo corrente di mercato,vale a dire un guadagno del 25% superiore.

La cosa interessante da osservare è che comunque ambedue i nostri amici sono in utile,secondo i calcoli che avevano fatto prima della stipula del Future,quindi sono tutti e due tutelati da un contratto del genere. 

L'effetto Leva

Bene,adesso dovremmo aver capito cosa è un contratto Future;ora ci addentriamo più nello specifico e andiamo a vedere come questi Futures sono giornalmente scambiati nelle borse di tutto il mondo.Innazitutto perchè questi 
strumenti sono i prodotti speculativi per eccellenza? La risposta è perchè offrono una serie di vantaggi rispetto ad altri prodotti come azione ed obbligazioni,come ad esempio l'effetto leva e la possibilità di vendere "allo scoperto",ovvero poter guadagnare non solatanto sui rialzi ma anche sui 
ribassi.

Ma analizziamo una cosa per volta e cerchiamo di comprendere prima cosa è l'effetto leva.
Dati alla mano,citiamo un esempio reale e che tutti ricorderanno.La Guerra del Golfo fece salire improvvisamente il prezzo del petrolio,tanto che chi avesse 
investito 100 dollari in un contratto Future agli inizi di Luglio,si sarebbe ritrovato con più di 6.700 dollari dopo circa 2 mesi e mezzo.Questo,tradotto in termini percentuali,si tradurrebbe in un profitto del 1.349%,ma tale profitto,se 
ragionassimo come siamo abituati,implicherebbe che il petrolio sarebbe dovuto crescere del 1.349% appunto.Questo però non si è mai verificato ed un profitto del genere lo abbiamo ottenuto proprio grazie all'effetto leva.

Facciamo un ulteriore esempio.Se pensassi che le azioni XYZ quotate oggi a 10 euro aumenteranno del 5% nei prossimi mesi e se il pacchetto minimo fosse da 1.000 azioni dovrei investire 10.000 euro per assicurarmi un guadagno di 
500 euro.

Nel mercato dei Futures,invece,non è così,perchè l'investitore,per aprire una posizione,deve depositare un MARGINE CAUZIONALE che rappresenta solo una piccola parte del contratto sottostante,dandoci comunque tutti i 
benefici di guadagno come se noi avessimo impiegato l'intera cifra per l'acquisto della merce in oggetto nel contratto (detto sottostante).

Nella prossima parte ci occuperemo di cosa è il MARGINE CAUZIONALE nel dettaglio e inizieremo a parlare del FIB, il Future sul MIB 30.


DISCLAIMER

Il presente manuale ed ogni sua parte non costituisce un servizio di consulenza finanziaria nè sollecitazione al pubblico risparmio.Il mercato dei Futures è considerato ad alto rischio perchè può generare perdite anche superiori al capitale investito, per cui chi investe traendo spunto da quanto scritto lo fa a suo rischio e pericolo,assumendosene ogni responsabilità.

Vai al sommario

Copyright ©1998-2006 All Rights Reserved.