http://www.piazzaffari.org

Breve corso sui Covered Warrant

Fabio Arduini

 

SECONDA LEZIONE: il valore intrinseco ed il valore tempo : meglio vendere che esercitare un cw.

Parliamo subito ora di queste due componenti fondamentali dei cw , insieme ad altre che poi vedremo nel corso delle lezioni. Nell'esempio riportato nella prima lezione il cw è stato quasi paragonato ad un warrant normale, diciamo portato alla fine ed esercitato, in realtà vedremo che non è mai conveniente esercitare un cw, ma negoziarlo sempre prima della scadenza. Per questo ho deciso di affrontare subito in questa seconda lezione questo argomento. Dunque  il VALORE INTRINSECO non è altro che il valore che si otterrebbe esercitando il cw. Facciamo subito un esempio: abbiamo acquistato un cw call con strike price 10euro  e supponiamo con multiplo 1, il sottostante ne vale 14 il valore intrinseco sarà (14-10) x 1=4 . 

Per cercare di comprendere il valore tempo dobbiamo prima fare alcune precisazioni in quanto  possono verificarsi le seguenti situazioni di mercato che pongono in relazione lo strike price con il valore del sottostante

  1. in the money (nel caso di un call il prezzo del sottostante è superiore allo strike price se put deve essere il contrario)in questo caso abbiamo un valore positivo quindi affermiamo che il cw in the money ha un valore intrinseco

  2. at the money (il prezzo del sottostante è uguale allo strike price) abbiamo un valore intrinseco uguale a zero esercitando il cw non otterremo nulla

  3. out of the money (il prezzo del sottostante nel caso call è inferiore allo strike price -viceversa nel put - abbiamo un valore nullo.

Ora sembrerebbe facile determinare in ogni momento il valore intrinseco del nostro cw, invece succede qualcosa di "strano".  Io posseggo un cw con un determinato valore intrinseco invece vedo che sul mercato vale molto di più o anche di meno: in altri termini il premio di un warrant non è semplicemente uguale al suo valore intrinseco e questo perché c'è di mezzo la componente valore tempo che è rappresentata dalla differenza tra il prezzo del warrant ed il suo valore intrinseco. Nel caso si abbia un cw  con strike 5 ed un prezzo di mercato 3, quando il suo sottostante vale 6,  il valore del tempo è pari alla differenza tra il prezzo del warrant 3 ed il suo valore intrinseco  3-1=2. E' fondamentale conoscere il valore tempo in quanto è la misura  che ci dice molto sulla probabilità che il warrant scada in the money. Qui arriviamo allo scopo della lezione. Comprendiamo ora che per trarre vantaggio da un cw è preferibile venderlo piuttosto che esercitarlo. . Chi decide di vendere il proprio cw prima della scadenza riceverà il valore intrinseco sommato al valore tempo residuo, mentre in caso di esercizio, riceverà solamente il valore intrinseco rinunciando al valore tempo ( spero proprio di essere stato chiaro:non esitate a farmi presente ogni errore o dubbio in materia). 

Riassumendo il valore del tempo lo possiamo definire come il valore che il mercato attribuisce alle probabilità che il cw scada in the money( abbia quindi un valore intrinseco positivo) ,del resto questo spiega anche perchè un cw ampiamente out off the money, sia dotato comunque di un valore in quanto, pur avendo nullo il valore intrinseco, possiede sempre il valore tempo ed ha comunque,  pur se basso,  un prezzo di mercato. 

Preferisco ora fermarmi per farvi digerire questa pur breve, ma non semplice lezione e mi aspetto osservazioni e domande in merito.

bye alla prossima

 


      

 

Ritorna al sommario

 

Copyright ©1998-2006 All Rights Reserved.