Click to Visit

 

 

 

 

Piazzaffari.org - L'angolo del trader
http://www.piazzaffari.org/trader/trader.htm
E- mail:
webmaster@piazzaffari.org



 


Ing. Giuseppe Belfiori (IGB Trading System)
redazione@piazzaffari.org

Esempi concreti di Trading System su Piazzaffari sono
sull'angolo del trader : http://www.piazzaffari.org/trader/trader.htm

 

I Trading System Volatility Breakout

 

La terza ed ultima categoria di Trading System che presentiamo è denominata Volatility Breakout. Questi sistemi sono concepiti per guadagnare su improvvisi aumenti della volatilità che generano strappi repentini nei prezzi.

Le condizioni sono fondamentalmente due: l’esistenza di un breakout (quindi, in genere, l’uscita da un canale di trading range) e l’espansione, l’aumento della volatilità.

I sistemi di questo tipo, quindi, dovranno monitorare sia la volatilità presente sul mercato sia i movimenti dei prezzi: la conseguenza di questa duplice richiesta è la scarsa operatività dei sistemi, che possono rimanere al di fuori del mercato per lungo tempo, specialmente quando la volatilità si abbassa e tutti i movimenti di mercato avvengono lentamente. Per ovviare a questo inconveniente si preferisce, di norma, utilizzare questi sistemi su grafici costruiti con frame temporali corti.

La durata delle operazioni è in genere contenuta e il profitto viene realizzato sullo strappo del prezzo a prescindere che a questo movimento iniziale posa seguire un trend o meno. In conseguenza di ciò si opera a basso rischio con alto numero di operazioni vincenti e basso profitto per ciascun trade.

Di controverso l’idea di prendere profitto rapidamente sui movimenti esplosivi del mercato porta a perdere qualsiasi tipo di trend prolungato e quindi mancare i grossi profitti.

Questo tipo di operatività è sicuramente la più coinvolgente ed eccitante, i guadagni sono rapidi ed associati ad operazioni speculative di breve termine: la gestione operativa è quindi abbastanza facile. Psicologicamente è al contrario difficile sostenere i periodi di inoperatività associati alle fasi di trading range a bassa volatilità o l’incapacità di guadagnare in modo marcato durante i trend robusti.

Lo schema dei segnali di uscita è basato essenzialmente su di uno stop loss ed  un take profit o in alternativa un trailing stop la cui distanza dal mercato deve essere molto piccola in modo da cogliere in pieno il movimento dovuto all’innalzamento della volatilità. Inoltre sono spesso impiegati segnali di uscita a tempo regolati su di un numero di barre (ad esempio su un movimento che comincia durante una giornata mantenere la posizione sino al mattino dopo per cogliere sia il movimento intraday sia quello overnight).

La ricerca di esplosioni della volatilità è spesso associata a notizie o eventi particolari che turbano in modo significativo l’equilibrio del mercato: il sistema dovrà essere costruito in modo da cogliere quanto prima questi avvenimenti e sfruttarli al meglio. La rapidità delle operazioni è un buon metodo di trading che contiene il rischio ma per essere profittevole implica un sistema particolarmente sensibile. Tra le tre categorie di sistemi visti (Trend Following, Supporti e Resistenze e quest’ultimo), i Volatility Breakout risultano in genere i più difficili da costruire e mettere a punto in modo da garantire una continua e stabile operatività nel tempo. È infatti necessario che il sistema sia in grado di rilevare prontamente le variazioni significative della volatilità del mercato evitando al contempo di cadere in una iperattività contrassegnata da un numero notevole di falsi segnali. Il guadagno nelle operazioni vincenti è infatti limitato e deve quindi essere attivo un sistema di money management molto accurato ed efficace.

Questi Trading System sono particolarmente adatti per l’operatività intraday (chiusura delle operazioni nella stessa seduta di borsa in cui sono state aperte) o per l’operatività overnight su grafico intraday (15 – 30 minuti). Frame temporali così brevi esaltano infatti le qualità speculative di questi metodi di trading.

Un buon testo che approfondisce questa tipologia di sistemi è “The compleat Day Trader” di Jake Bernstein

Il prossimo articolo sarà dedicato al money management, alla sua importanza ed ai sistemi per implementarlo.

Indice


Questo scritto è redatto al solo scopo didattico- informativo e non costituisce un servizio di consulenza finanziaria né sollecitazione al pubblico risparmio. Chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate lo fa a proprio rischio e pericolo.

Copyright ©1998-2006 All Rights Reserved.